Loading

Mondo UP

17/02/2017

Gattini: Guida per neo mamme/papà (seconda parte)

Molti gatti collegano la vista del trasportino ad un evento spiacevole, come ad esempio il trasporto in macchina o LA visita dal temutissimo veterinario. Dobbiamo fare in modo però che il trasportino diventi un oggetto familiare;  tenerlo aperto in casa aiuterà questo passaggio delicato e farà in modo che il gattino lo veda come un rifugio sicuro.  inserire leccornie o giochi all’interno del trasportino sarà un’ALTRA  mossa vincente.

Anche l’automobile è un punto dolente per il nuovo arrivato. Per fare in modo che si abitui bisognerà portarlo nell’auto all’interno del suo trasportino coperto,  in modo da non spaventarlo, e si posizionerà sul sedile dell’auto a motore spento. Successivamente si  scoprirà la gabbietta e lo si distrarrà con qualche giochino. Bisogna ricordare che un gattino abituato alla macchina potrà essere tranquillamente spostato in diverse case e avrà la possibilità di esplorare nuovi territori e situazioni.­

Abituare il gattino alla visita veterinaria riveste grandissima importanza, perché il veterinario dovrà necessariamente eseguire alcune procedure, che per il piccolo saranno insolite.

Un aiuto potrebbe essere quello di abituare il micio a farsi ispezionare dai sui genitori umani, evitandogli così, di fargli avere un’esperienza eccessivamente traumatica.

Fonte: “Prenditi cura di ognuna delle sue 7 vite” a cura di Laurea Borromeo e Maria Cristina Crosta